Creare un archivio in Mac OS X è stato reso davvero semplicissimo grazie all’aggiunta della voce “Comprimi file.ext” al menu contestuale.

Non è invece così immediato creare un archivio zip protetto da password senza installare tool esterni costosi e assolutamente non necessari.

In realtà, anche se non esiste un tool grafico per effettuare l’operazione è sufficiente aprire il vostro terminale e digitare quanto segue:

$ zip -e [archive] [file]

Un esempio pratico:

$ zip -e /Users/micc83/Desktop/ilmiotessoro.zip /Users/lareclame/Desktop/ilmiotessoro.txt

Al contrario per scompattare i file protetti da password è sufficiente cliccarci. Sia in Mac OS che su piattaforma Windows (non so linux) cliccando sul pacchetto zip apparirà una finestrella che ci richiederà la password per accedere ai nostri dati segreti!

Schermata 06-2456448 alle 16.17.48

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *